MATTIA GRI DI HIVE DIVISION

IL VIRTUALE DIVENTA REALTA’

Dopo la visione del film è stato accolto un giovane ragazzo: Mattia Gri, esperto in fotografia e nell’uso di macchine da ripresa. Ha parlato della sua carriera e dei passi che ha dovuto percorrere per realizzare ciò che sognava. Si è laureato in Scienze e Tecnologie Multimediali presso l’università di Udine. Durante i suoi studi universitari è entrato a far parte di un team chiamato “Hive Division”: un gruppo di giovani con la passione del cinema e videogames, nato con l’idea di creare un fanmovie molto importante, fondato sul videogioco Metal Gear Solid. Questa impresa è iniziata con un lungometraggio che ha lasciato un grande segno nel mondo della produzione del video “Guerrilla”. Alcuni anni dopo aver lavorato per servizi regionali e nazionali della RAI, decide di lavorare in proprio come operatore e direttore della fotografia per piccole produzioni; fonda in seguito ufficialmente la Hive Division insieme ad altri membri del team di sviluppo di “MGS: Philantropy” un’azienda nata per creare cortometraggi e lungometraggi, con idee diverse dai prodotti del cinema classico italiano. Dopo aver parlato della fondazione di questo tipo di società e della creazione di videogames, sono state mostrate delle scene su videogames di guerra, con utilizzo di tecnologia avanzata del futuro e di campi di battaglia. Mattia ha spiegato la sua passione su questo tipo di realizzazione di giochi e sopratutto che, per poterli realizzare, la cosa fondamentale è disporre di un buon personale che lavori seriamente e che abbia a disposizione un ottimo budget. Essendo esperto di macchine da ripresa e soprattutto di fotografia, lui sa ben valutare il tipo di attrezzatura che serve per la miglior realizzazione di un corto o di un gioco. Inoltre, sono molto importanti anche le luci che vengono usate nel set, le tipologie di effetti, i costumi e in particolare i suoni e le musiche scelte accuratamente per ‘attrarre’ il pubblico e soprattutto per essere apprezzato dagli appassionati di videogiochi e dal mondo virtuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *